Oggi facciamo la vellutata di finocchi e patate. Un primo piatto serale piacevolissimo, leggero, fresco e disintossicante. Basterà sbizzarrirsi con la fantasia per renderla stuzzicante e invitante. Perché vi assicuro che poi mangiandola non direste mai basta. L’inverno ha il porro che adoro e mi piace da matti usarlo al posto della cipolla e, quando possibile, anche dell’aglio. Regala quel profumo e quell’aroma senza essere invadente come la cipolla o lo scalogno. E qui ci sta tutto.

Io l’ho completata con dei semi di sesamo appena tostati, dei quadretti di pane tostato in padella insieme a un po’ di origano secco. Un giro di olio extravergine di oliva e …la vellutata di finocchi è diventata anche bella da guardare. Potete, se preferite, completare con un giro di aceto balsamico di Modena, magari di quelli un po’ invecchiati. O con le spezie che preferite.

Si prepara in un attimo, una ventina di minuti di cottura in una pentola normale, 10′ nella pentola a pressione.

E…potevo non coinvolgere la nostra amica Giovanna per arricchire il piatto con il suo prezioso “punto di vista del nutrizionista”?

vellutata di finocchi patate porro
Vellutata di finocchi e patate

Vellutata di finocchi e patate
Il Punto di vista del Nutrizionista
dott.sa G. Senatore 
(Nutrizione Point)

finocchi, protagonisti di questa ricetta, sono gli ortaggi con meno calorie e con un’ottima azione diuretica.
Costituiti, infatti, soprattutto da acqua e ricchi di fibresono gli alimenti perfetti per contrastare gli attacchi di fame.
Contengono una buona dose di acido folico, potassio e vitamina C per cui favoriscono il benessere di cuore e arterie, riducendo la pressione arteriosa e l’arteriosclerosi.
Sono ricchi in fito-estrogeni quindi svolgono anche un’azione di regolarizzazione del ciclo mestruale e i disturbi della menopausa.
Il finocchio, infine, ha un’azione carminativa per cui consigliato per ridurre il gonfiore addominale e favorire la digestione.

L’altro ingrediente della ricetta sono le patate; ricche in amido, contengono anche proteine e potassio quindi ottime per contrastare l’ipertensione.
Il porro appartiene alla stessa famiglia della cipolla ed ha un’azione antibatterica, antimicotica e antitrombotica.

Infine, a dare un tocco in più, i semi di sesamo. Ricchi in calcio (ne contengono quanto i formaggi con più alto contenuto di calcio), oltre che di grassi mono e polinsaturi, ossia i grassi “buoni” quelli che aiutano a mantenere  attivo e “pulito” il sistema circolatorio.
I semi di sesamo contengono inoltre zinco, selenio, fosforo, potassio e magnesio oltre alle vitamine A, E, B6. 
L’accortezza però, per rendere tutti questi principi nutritivi disponibili, è di frantumarli prima dell’uso. 

Sapevate tutte queste notizie? Io no. Per cui…
frantumiamo i semi di sesamo prima di aggiungerli alla nostra vellutata .

vellutata di finocchi e patate porro

Vellutata di finocchi e patate e… il parere del nutrizionista

Leggera, fresca e disintossicante
Preparazione 10 min
Cottura 30 min
Totale 40 min
Porzioni 4 persone

Ingredienti
  

  • 4 finocchi 
  • 4 patate
  • q.b. porro
  • q.b. brodo vegetale
  • q.b. semi di sesamo
  • 2 fette di pane
  • olio extravergine di oliva
  • sale
  • pepe nero macinato di fresco

Procedimento
 

  • Lavate e nettate i finocchi, sbucciate le patate e riducete tutto in pezzi non troppo piccoli. 
    Appassite il porro affettato sottile in un filo di olio extravergine di oliva ; tenete la fiamma piuttosto bassa…non deve bruciare, ma solo ammorbidirsi. 
    Unite i finocchi e le patate e mescolate per amalgamare il tutto. 
    Coprite con il brodo e cuocete per una ventina di minuti da quando bolle. 
    Frullate con il frullatore ad immersione sino ad ottenere una crema. 
    Rimettete sul fuco e cuocete altri 10 minuti. Si deve addensare un po’. Se dopo aver frullato ritenete sia della giusta consistenza, saltate questo passaggio.
  • Tostate il pane, dopo averlo ridotto a quadretti, in una padella antiaderente senza aggiungere nessun grasso …diventa pesantissimo a mio avviso. 
    Tostate per pochissimi minuti i semi di sesamo sempre nella padella antiaderente . Attenzione perché bruciano subito diventando amari. 
    Versate la crema di finocchio nei piatti individuali , completate con un giro di oliextravergine di oliva, il pane ed i semi tostati. A piacere anche un pizzico di origano ci sta benissimo. 
    Buon Appetito
Portata Minestre e Zuppe, Primi Piatti
Cucina ricette dell’autunno, ricette per l’inverno

E ancora finocchi ma questa volta con i ceci o un pò più speziata

Lascia un commento

Valuta la ricetta




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.