la ricetta del vitello in bianchetto di Semplicemente Cucinando

Vitello in bianchetto: diverso in tutto, ma cremosissimo!

Mamma lo ha sempre chiamato vitello in bianchetto ed io, da ragazza, non mi sono mai preoccupata di capire il perché di questo nome.
Di certo uno spezzatino di vitella tenerissimo, cremoso e fresco.

Oggi mi risponderei che il nome deriva dal noto, ma ben più elaborato e diverso piatto francese “blanquette de veau“.
Diverso per il tipo di cottura, diverso perchè cotto con le verdure, diverso perchè con l’aggiunta finale della crême fraiche.

Di sicuro un piatto di carne, il vitello in bianchetto di casa, uno spezzatino a tutti gli effetti, ma diverso;  adattabile per una cena in famiglia ma anche per una cena più impegnativa fra amici. Di certo, un successo!

Il vitello in bianchetto  di mamma non è altro che uno spezzatino di vitella cotto nel modo tradizionale, con l’aggiunta finale, 5′ prima di portare in tavola, di un uovo sbattuto con il succo di limone e foglie di prezzemolo fresco tritate a coltello.
Niente di difficile, ma sicuramente un piatto di carne con una marcia in più: si taglia con la forchetta, è cremosissimo e talmente fresco al palato che non smetterete mai di mangiarlo. E farà fare festa in casa con poco sforzo … il trucco c’è, ma è semplice e veloce.

Note alla ricetta:

Al momento dell’aggiunta dell’uovo dovete avere alcune accortezze: il tegame deve essere lontano dal fuoco ( l’uovo solidificherebbe invece di rimanere cremoso), l’uovo ben sbattuto con il succo di limone e, una volta mescolato per amalgamare il tutto, lasciate riposare la carne coperta per 5 minuti. Spolverizzate con prezzemolo fresco e portate a tavola. Sarà un successone!

Potete pensare di preparare questo secondo piatto con altra carne, purché sia carne bianca;  nel caso del vitello un pezzo di seconda scelta andrà benissimo, più adatto ad essere cotto a lungo, quale spalla o pancia.

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Valutazione della ricetta

  • (4.8 /5)
  • 2 ratings

Condividi

Potrebbero interessarti anche ....