Tortelli di marmellata (ricetta di Carnevale tipica emiliana)

tortelli di marmellata

Tortelli di marmellata (ricetta di Carnevale tipica emiliana)

I tortelli di marmellata sono dolci emiliani tipici nei giorni di Carnevale  E dopo le castagnole ed i Krapfen di Iginio Massari, le frittele di Donna Hay,  oggi propongo un dolce carnevalesco non fritto. Una ricetta della tradizione, di quelle di cui probabilmente ne esistono mille varianti passando di famiglia in famiglia.
Questi tortelli si trovano nella pasticcerie emiliane nel periodo di carnevale, già confezionati e belli caldi, e gli studenti ne fanno man bassa inzuppandoli in grandi tazze di latte.

Una ricetta facile e veloce con l’impasto di una frolla aromatizzata dalla scorza di limone e un liquore tipico emiliano dal forte tenore di anice, il Sassolino  .
Il tutto ravvivato al morso da un ripieno di marmellata.
Tradizionalmente si usa la marmellata di amarene, ma possono essere utilizzate anche quella di pesche o di albicocche. Ho fatto i tortelli di marmellata con la marmellata di pesche tabacchiere, particolarmente profumate.
Unico accorgimento che mi sento di suggerirvi, scegliete una marmellata bella soda in modo che non coli e durante la chiusura dei tortelli e durante la cottura.

Garantisco che i tortelli di marmellata sono  un dolcetto leggero, da inzuppo sicuro e davvero uno tira l’altro. Uno di quei dolci poco dolci che adoro. E se siete stanchi delle solite castagnole e/o frappe sono certa che farete felici grandi e piccini. 

la ricetta dei tortelli di marmellata emiliani

Potete ricavare i vostri tortelli, una volta tirata la frolla belle fredda di frigorifero, utilizzando il classico stampo dedicato o anche un normale coppa pasta o ancora la forma che preferite. Ovviamente  dalla dimensione del vostro stampo dipenderà il numero di tortelli che ricaverete. Ho usato un coppa pasta tondo da 8 cm di diametro e, con la metà della dose che indico, ho ricavato circa 25 tortelli.
Nei tempi di preparazione che indico non è compreso il riposo della frolla in frigorifero.
L’aggiunta del liquore Sassolino è ovviamente facoltativa, così come quella della scorza di limone. Ho aggiunto dell’ottimo Marsala – amo poco l’aroma dell’anice –  e vi consiglio vivamente di non omettere il limone, regala all’impasto un aroma ed una freschezza impareggiabili.

tortelli di marmellata
Da Le Ricette regionali Italiane; un libro di cui la mia mamma era gelosissima. Non me lo ha mai prestato 😉 e quando mi serviva una ricetta, un chiarimento o un consiglio me li leggeva e dettava lei per telefono.

Valutazione della ricetta

  • (5 /5)
  • 3 ratings

Condividi

Potrebbero interessarti anche ....

Leggi altro:
La ricetta degli spaghetti con uova di spigola
Spaghetti con uova di spigola

Per gli...

muffins al cioccolato
Muffins al cioccolato

La ricetta...

Chiudi