Tarte Tatin di fichi ed il blu Val Comino

Tarte Tatin di fichi ed il blu Val Comino: sorprendentemente buona!

Che io sia amante della Tarte Tatin si legge nelle diverse ricette che ho fatto, dolci e salate ma questa Tarte Tatin di fichi ed il blu Val Comino mi ha particolarmente entusiasmata e piacerà a chi ama i formaggi erborinati.
Mono porzione, ma anche una unica grande, sarà un perfetto antipasto nutriente e gradevole o anche un secondo piatto da completare con una fresca insalata mista. Dipende sempre dalle dosi 😉 .

Conoscete il detto “pela il fico all’amico e la pesca al nemico”? Significa che il fico andrebbe mangiato sempre spellato, la pesca invece con la buccia. Bene, ne ho fatto sempre tesoro…oggi no; ho utilizzato i fichi con la buccia.

Il dolce dei fichi incontra la sapidità del formaggio erborinato e la morbida acidità dell’aceto balsamico di Modena. Il tutto racchiuso in guscio croccante.
Un mix esplosivo in bocca che fa di questa Tarte Tatin  di fichi ed il blu Val Comino il piacere del palato. 

Il Blu Val Comino nella Tarte Tatin di fichi ed il blu Il blu  Val Comino, uno splendido formaggio comperato  al  banchetto La Caciosteria di Casa Lawrence, al Mercato di Campagna Amica.
Prende il nome dal Val Comino (Picinisco per la precisione il piccolo comune), dove la Ciociaria incrocia il Parco Nazionale d’Abruzzo e i monti della Meta.

Loro caratteristica, tramandata di famiglia in famiglia, la produzione del formaggio da latte crudo; insieme al blu di Valcomino, il pecorino di Picinisco (DOP), il Conciato di San Vittore, il Caso-peruto,  e la Marzolina (presidio Slow Food).

Vi garantisco che se, come me, siete amanti di formaggi questo è il Paradiso;  dovrete assaggiarli tutti ed ognuno di loro vi regalerà il giusto motivo per ricomprarlo. Dalla semplice ricotta  ai formaggi più stagionati e saporiti.

Rispetto al gorgonzola, l’erborinato che forse tutti meglio conosciamo, ha un sapore leggermente più penetrante ed insistenze; in questa tate tatin è bilanciato dal dolce diei fichi e di quel poco di zucchero di canna utilizzato per “caramellare” i fichi prima di metterli nella pirofila. Potete, però, tranquillamente sostituirlo con il gorgonzola. O, se proprio non amate l’erborinato, anche un pecorino che possa essere cotto, va benissimo.

La storia della parte tatin è nota, nasce come dolce “arrangiato”; la sua versatilità, semplicità e rapidità di esecuzione ne fanno un piatto facile e veloce perfetto per mille diverse varianti.
Avevo deciso di fare la parte tatin di fichi, alla fine, una volta passata al banchetto di questi formaggi, è andata per fichi ed il blu di Val Comino

 

Tarte Tatin di fichi ed il blu Val Comino

Print Friendly, PDF & Email

Valutazione della ricetta

  • (5 /5)
  • 1 rating

Condividi

Potrebbero interessarti anche ....