Spaghetti gamberi asparagi e…

spaghetti gamberi sparagi e...granella di mandorle tostate

Spaghetti gamberi asparagi e…

Un primo piatto veloce, sorprendentemente saporito e profumato: spaghetti gamberi asparagi e…granella di mandorle tostate.
Sembra tanta roba, di chissà quale difficoltà, ma così non è: 15 minuti per lessare gli asparagi e 5 per saltare i gamberi in padella. Voilà, il gioco è fatto e provate per credere.
I profumi degli asparagi si mescolano con quelli delle mandorle tostate, il dolce dei gamberi sposa magnificamente il dolce della mandorle.
E, se volete giocare anche con le consistenze, lasciate bene al dente gli asparagi di modo che facciano la giusta contrapposizione al croccante della granella di mandorle.

Insomma spaghetti gamberi asparagi e…granella di mandorle, un piatto di pasta facile, veloce e appagante per la palato.
E mi raccomando: non buttate l’acqua quando scolate gli asparagi, vi servirà per cuocere gli spaghetti! 

Alla fine sono sempre i piatti che nascono così per caso quelli che danno maggior soddisfazione e questo è proprio il caso di questi spaghetti gamberi asparagi e… granella di mandorle tostate. 

La cosa più noiosa della preparazione è forse la pulizia dei gamberi, ma non esitate a chiedere al vostro pescivendolo se è disposto a farlo per voi.
A me lo ha proposto, ma andavo, come al solito, a mille e ho preferito non aspettare e neanche avrei avuto modo di ripassare.
Certo…non capita spesso che si offrano, ma…mai dire mai 😉

spaghetti gamberi sparagi e...granella di mandorle tostate

 

Come pulire i gamberi se siete costretti a farlo da soli:

mi armo sempre di guanti monouso perché sono particolarmente “sensibile”  😉 agli odori e quello del pesce sulle mani, dei gamberi in particolare, non mi piace molto .
Fatto questo passaggio  preliminare procedete:
eliminate la testa che si stacca davvero con estrema facilità;
pizzicate poi l’estremità della coda spingendo con indice e pollice verso la parte centrale e del corpo e …il gambero sguscia fuori;
eliminate, tirandolo delicatamente con la punta di un coltellino, il budellino nero.
Se dovesse non venire via, fate una piccolissima incisione sul dorso del gambero e, sempre con la punta di un coltellino,  tiratelo via.

Se amate gli asparagi come me provate anche il risotto asparagi limone e menta o queste tagliatelle asparagi pomodorini e provola  o ancora questa freschissima insalata di farro asparagi e tonno.

Valutazione della ricetta

  • (5 /5)
  • 1 rating

Condividi

Potrebbero interessarti anche ....

Leggi altro:
la ricetta della crostata con farina di mais e lemon curd
Crostata con farina di mais e lemon curd

Finalmente la...

il fratello del lemon curd: il lime curd
Lime curd e crostatine al cioccolato

Credo di...

Chiudi