Spaghetti al ragù di cernia bianca con pomodori confit

Piatto di spaghetti con ragù di cernia bianca e pomodori confit

Spaghetti al ragù di cernia bianca con pomodori confit

Gli spaghetti al ragù di cernia bianca con pomodori confit sono un primo piatto di pesce davvero saporito! Facile e, tutto sommato veloce, regala profumi e aromi  da leccarsi i baffi.
La primavera è il periodo ideale per gustarsi questo pesce. La sua carne altamente proteica, è ricca di Omega3, i famosi grassi che tanto fanno bene al cuore, ma anche di sali minerali, vitamine del gruppo A- B – C- D, di potassio e selenio.
Vi garantisco che al di là  di tante proprietà nutritive è davvero saporita e delicata allo stesso tempo. E’ adatta a essere cotta in umido, al forno, in padella. Come sia sia è sempre buonissima!

Le carni della cernia sono sode e quindi adattissime a preparare un ragù che, in questo caso, è in bianco per assaporarne di più l’aroma.  E il contrasto con i pomodorini confit è superlativo. 
Di per sé occorrono pochi minuti alla preparazione del ragù bianco di cernia, quello che allunga un pò i tempi di preparazione di questi spaghetti al ragù di cernia bianca è la preparazione dei pomodori confit.

La parola “confit” deriva dal francese “confire” ossia “conservare” tanto che questa tecnica di cottura veniva usata in Francia già dal lontano Medioevo per allungare i tempi di conservazione degli alimenti.  Praticamente si tratta di una cottura prolungata a basse temperature in modo che i sapori e le consistenze restino inalterate, riducendo però la presenza di acqua che, notoriamente, accelera la degradazione.
La tecnica prevede l’uso di sale e zucchero – i cosiddetti sali bilanciati – e olio per le ricette di verdure, carni e pesce e di zucchero per la frutta. Il sale bilanciato è normalmente arricchito e profumato da erbe aromatiche.
Ho preparato il sale bilanciato per condire i pomodori con 100 g di sale e 70 di zucchero; non l’ho ovviamente usato tutto, una parte servirà in altra occasione.

Nei tempi che indico nella preparazione di questo piatto non sono comprese le 2 ore circa di cottura dei pomodori confit: tenetene conto se decidete di assaggiare ( è buonissimo, provate per credere ! 😉 ) Potete cuocere i pomodori con giorni di anticipo ed in abbondanza: si conservano per diverso tempo in frigorifero in un contenitore chiuso. 

Amo talmente tanto i pomodori confit che li ritrovate in tantissime mie ricette, soprattutto di questa stagione: qui in un profumatissimo couscous con feta greca, o a smorzare l’amarognolo di questo pesto di rucola o ancora in un sublime incontro con lo zafferano e alici .
Suggeritemi come li usate voi 😉 !

Valutazione della ricetta

  • (5 /5)
  • 3 ratings

Condividi

Potrebbero interessarti anche ....

Leggi altro:
peperoni capperi e mollica di pane
Peperoni capperi e mollica di pane

La ricetta...

Timballo di riso e asparagi
Timballo di riso e asparagi

Il timballo...

Chiudi