Risotto zucca e funghi porcini secchi

la ricetta del risotto zucca e funghi porcini

Risotto zucca e funghi porcini secchi

Ho preparato il risotto zucca e funghi porcini per una pranzo fra amici durante queste feste e lo condivido con voi perché mi ha dato tanta soddisfazione.

Il risotto zucca e funghi porcini  è un primo piatto ricco di profumi e di gusto per il palato e facile da fare.

Ho usato i funghi porcini secchi facili da avere a disposizione di questo periodo in dispensa, lo zafferano per dare un tocco di aroma in più e completato il tutto con una goccia di aceto balsamico di Modena. Quello buono, quello denso, quello invecchiato dall’aroma impareggiabile.
Non serve cuocere la zucca prima, basta pulirla e tagliarla a tocchetti piccoli. Aggiunta al risotto a crudo a 7 minuti circa dalla fine cottura del riso regala un tocco di croccantezza!
La resa migliore per il risotto zucca e funghi secchi, come per qualsiasi risotto, sta nella scelta del tipo di riso.
Ho raccolto in questo articolo le varie tipologie di riso in commercio e scelto alla fine la varietà vialone nano.

risotto zucca e funghi porcini


 Il segreto per un risotto perfetto? Ciò che differenzia un risotto dal riso cotto nel brodo. 

il segreto per la perfetta riuscita di un risotto è la tostatura del riso.
Il riso, prima di essere tirato con il brodo va tostato a secco, senza cioè grasso aggiunto.
In questo modo il chicco preserva tutta la sua compattezza  durante la cottura. 

Come si ottiene una tostatura perfetta? 
Scaldate il tegame, che dovrebbe contenere il riso più o meno in unico strato, versate il riso e,
mantenendo la fiamma vivace e mescolando in continuazione ( è importantissimo!), fatelo tostare.
Non deve bruciare e non si deve attaccare sul fondo del tegame. 
Alla fine deve risultare quasi trasparente. Occorrono in media 5 minuti per avere una buona tostatura del riso.
A questo punto si aggiunge il vino, se la ricetta prevede di sfumare con il vino, o si inizia a tirare con il brodo caldo.

 E se la ricetta vuole una base di cipolla appassita?  
In questo caso ho usato il porro – in inverno uso quasi sempre solo il porro al posto della cipolla –
Chiaro che se versate il riso sulla cipolla appassita, alzando la fiamma per farlo tostare, la cipolla si brucia.
Alternativa valida è appassire cipolla o porro in un tegamino a parte con olio e/o burro  e aggiungerla al riso quando è ben tostato. 

risotto zucca e funghi porcini
Cosa serve per preparare il risotto zucca e funghi porcini:

del brodo vegetale che potete fare poco prima di cuocere il  riso;
mettete in un tegame la quantità di acqua necessaria, una carota, una costa di sedano ed una piccola cipolla (il tutto ben nettato e sciacquato)
lasciando insaporire per 20 minuti da quando prende bollore. Si filtra e voilà, pronto all’uso.
Se ne preparate un pò di più potete surgelarlo e averlo pronto per la prossima occasione.
Alternativa, che, con santa pazienza, un giorno, vi prepariate il dado granulare voi da tenere sempre disponibile in frigorifero.
Utilizzare del dado vegetale: se potete evitarlo, evitatelo, sono pieni di sostanze inimmaginabili.

Valutazione della ricetta

  • (5 /5)
  • 1 rating

Condividi

Potrebbero interessarti anche ....

Leggi altro:
ossobuco con riso in bianco
Ossobuco al limone con il riso bianco

Ossobuco al...

pane in cassetta bianco
Pane in cassetta o pancarrè

Con il...

Chiudi