Pesto di basilico rosso

pesto di basilico rosso

Pesto di basilico rosso

E perché mai avrei dovuto preparare il pesto di basilico rosso?
Per la curiosità di assaggiare il basilico rosso.

pianta di basilico rosso

Mi direte subito che è verde come è verde il pesto di basilico verde. E’ vero, non so perchè, ma risulta verde, forse leggermente più scuro di quello del fratello più conosciuto. Le foglie sono rosse 😉 
Vi garantisco, però, che il pesto di basilico rosso  è mille volte più profumato del basilico verde e, piacevolissima sorpresa, ha una nota finale pungente che ci sta proprio bene nel pesto.

Per il resto anche per il pesto di basilico rosso potete giocare come volete con gli ingredienti, come sempre è per il pesto.
Pinoli o mandorle, pecorino o parmigiano, aglio si aglio no, spruzzata di limone si – no.
Adoro i pesti, in tutte le loro possibili declinazioni, variabili e varianti. Adoro farne, sia crudi che cotti…sbirciate fra i miei pesti 

Unico suggerimento validissimo per mantenere alto l’aroma e intenso il colore quando fate qualsiasi tipo di pesto:

Raffreddate bene il bicchiere del frullatore e le lame mettendoli nel frigorifero per una mezz’oretta.
In questo modo il calore che si sprigiona nel frullare non fa volatilizzare gli aromi e ossidare il basilico che diventa così scuro.

Avete mai notato, ad esempio,  che se aggiungete il basilico ad un sugo anche di solo pomodoro, ma ancora molto caldo, le foglie diventano subito nere?
Il basilico andrebbe aggiunto sempre a crudo e magari nel piatto… da il meglio di sé.

  • Note:
    non aggiungo mai l’aglio ai miei pesti, non mi piace proprio il sapore di aglio così marcato; se a voi piace unitelo insieme agli ingredienti prima di iniziare a frullare.
  • Aggiungete subito, prima di iniziare a frullare, una discreta quantità di olio extravergine di oliva; in questo modo ci sarà meno resistenza e meno sviluppo di calore e il pesto monta meglio.
  • Se conservate il pesto di basilico rosso in frigorifero fate in modo che il basilico ne sia completamente coperto e, suggerisco, di usare metà olio extravergine di oliva e metà olio di semi per evitare che l’olio si “separi” formando dei piccoli grumi. Tipico dell’olio extravergine di oliva.
  • Ho usato una parte di pesto subito ed ho surgelato  il resto  in uno stampo per il ghiaccio. Una volta surgelato ho raccolto i cubetti in un sacchetto per congelare e disposto in freezer.

Cosa occorre per fare il pesto di basilico rosso:
frullatore ad immersione. 

Print Friendly, PDF & Email

Valutazione della ricetta

  • (5 /5)
  • 1 rating

Condividi

Potrebbero interessarti anche ....