Lime curd e crostatine al cioccolato

il fratello del lemon curd: il lime curd

Lime curd e crostatine al cioccolato

Credo di aver trovato la mia droga personale: il lime curd ! Un qualcosa di terribilmente fresco e setoso che si prepara in men che non si dica e che una volta pronto si conserva in quel barattolo in frigorifero per diversi giorni.
Purché davvero ci arrivi a quei diversi giorni.
Aprire il frigorifero, vederlo e infilarci un cucchiaino dentro  e poi in bocca è un attimo. Il giusto aspro, non diventa mai stucchevole e non stanca mai.
Vero anche che il lime curd non è esattamente quanto di più light esista – uova, burro e zucchero – ma alla fine in un cucchiaino quanto mai ce ne saranno di colesterolo e di calorie ?

Perfetto su di una fetta di pane tostato, sugli scones così come si usa in Inghilterra o sulla più famosa lemon meringue pie. Come la mettete la mettete, ci sarà sempre un buon momento per gustare il lime curd. 

Il Lime curd: una dolcissima droga
Il fratello dell’anglosassone lemon curd, il lime curd è di certo più profumato e un po’ più aspro,  ma …l’insieme è semplicemente sublime.
Esistono infinite versioni di questa squisiterrima crema- con e senza burro, con o senza maizena. Ho fatto, questa volta, la versione originale senza maizena e con il burro e vi garantisco che si addensa benissimo lo stesso e al palato risulta molto più segoso. Molto meno compatto di quello che feci con la crostata con farina di mais 

Preferisco in assoluto il lime al limone in quasi tutte le ricette: ha un valore di acidità decisamente più alto del limone e lo trovo perfetto per marinare i pesce.
Non a caso il ceviche peruviano si prepara con il lime e non con il limone.
La buccia grattata ed il suo succo aggiunti alla fine di un piatto di pasta e/o sul pesce danno quel profumo che è impareggiabile.

Ho scritto lime curd e crostatine al cioccolato perché questo golosissimo boccone dolce nasce dall’esigenza di utilizzare della pasta sablè che avevo congelato qualche tempo fa.
Scongelare l’impasto, stenderlo, ricavarne le mini porzioni, cuocerle e poi ricoprirle con il lime curd pronto in neanche 10 minuti mi è valsa una giornata.
Potete se volete preparare anche voi la sablè – di una friabilità squisita – oppure fare l’impasto per la classica crostata al cioccolato. A voi la scelta.

la ricetta del lime curd Note alla ricetta del lime curd:

ho utilizzato 2 lime curd da cui ho tratto esattamente 50 ml di succo. Perfetto per le 2 uova che ho usato. Non è detto che tutti i lime rendono lo stesso succo; regolatevi voi sul numero che vi servirà.
Usate lime biologici perché dovrete usare anche la buccia grattata.
Ho cotto, mescolando sempre, per meno di 5 minuti, giusto il tempo che iniziasse ad addensarsi senza diventare troppo dura. Raffreddandosi, per la presenza del burro, ovviamente, si “indurisce” da sé.
Tenete la fiamma bassissima in modo che non vada mai a bollore.
Meglio se il barattolo in cui conserverete il vostro lime curd sia sterilizzato. SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

Valutazione della ricetta

  • (5 /5)
  • 1 rating

Condividi

Potrebbero interessarti anche ....

Leggi altro:
ravioli di pesce con salsa allo zenzero e menta
Ravioli di pesce con salsa alla menta

Non ricordo...

Tartine caprino e mostarda di pere
Tartine caprino e mostarda di pere senapata

Nel titolo...

Chiudi