La treccia dolce di Pasqua

la ricetta della treccia dolce di Pasqua

La treccia dolce di Pasqua

Dopo la colomba e la pizza ricresciuta di Pasqua ho provato anche la treccia dolce di Pasqua e, sarà che ha lievitato quasi 48 ore e, che fra il primo e secondo giorno ho trasferito l’impasto da Roma al mare, ma non mi sono neanche accorta di averla fatta se non, quando estraendola dal forno una volta cotta, ho trovato non una treccia ma un treccione. Non bella, di più, bellissima, soffice, con la crosta colorita (fin troppo) e croccante ed un interno sofficissimo. Di solito è a forma circolare ma, per problemi tecnici organizzativi miei in spazi ridotti della casa al mare,  ho preferito la forma lunga.
L’impasto della treccia dolce di Pasqua è estremamente semplice e molto naturale – l’ho aromatizzato solo con della scorza di limone grattata  e poca cannella-  e il mangiarla la mattina a colazione è la sua morte. Se sei però amante di un sapore più deciso nulla ti vieta di aggiungere dell’uvetta o dei canditi, l’importante che rispetti i tempi di lievitazione lunghi per avere la sofficità dell’impasto; devi quasi scordartela …non succede nulla.

E …a questo punto …..

Buona Pasqua e la ricetta della treccia dolce di Pasqua

La treccia dolce di Pasqua è buona sempre, un impasto soffice e leggero adatto tutti i giorni a colazione. 

Valutazione della ricetta

  • (0 /5)
  • 0 ratings

Condividi

Potrebbero interessarti anche ....

Leggi altro:
La ricetta de la ratatouille
La ratatouille : il trionfo dei piatti semplici

Trionfo dei...

panna cotta bicolore fragole e zafferano
Panna cotta bicolore fragole e zafferano

Volete un...

Chiudi