migliaccio napoletano

Il migliaccio napoletano: profumo e consistenza pazzeschi!

Aggiornato il 4 Marzo 2022 da Lalla

Il migliaccio napoletano è un dolce tipico del periodo di Carnevale.
Una torta di semplicissima e rapida esecuzione per un risultato davvero sorprendente: umida, profumatissima, dalla consistenza morbida e scioglievole.
Complici gli ingredienti che ne sono alla base della preparazione: semolino, ricotta, uova, latte, scorze di agrumi, acqua mille fiori  e vaniglia.

Un dolce dalle origini antichissime a base di miglio (di qui il nome) e sangue di maiale; ingredienti che nel tempo si sono completamente perduti e sono stati sostituiti dal semolino  (semola di grano duro) e latte.

Il migliaccio napoletano rappresenta senz’altro una validissima alternativa (insieme ai tortelli di marmellata) ai classici fritti di carnevale. Dalle castagnole, alle frappe o ai krapfen. La sua consistenza, il suo profumo ed aroma vi conquisteranno per la bontà e leggerezza. 

 

Oggi la ricetta del migliaccio napoletano rimane integra negli ingredienti fondamentali; qualche diversità – come sempre nelle ricette tradizionali dalle mille varianti –  nel rapporto fra gli ingredienti.
Ho trovato molto variabili il rapporto fra semolino e liquidi, la presenza o meno dell’acqua in sostituzione di una parte di latte e soprattutto il rapporto fra quantità totali e misura dello stampo. Alla fine mi sono affidata alla versione di Tavolartegusto perchè mi è sembrata la più equilibrata e lei, Simona, è da sempre una garanzia.
Le quantità indicate sono perfette per uno stampo da 22 cm. Il migliaccio viene alto il giuto così, come dovrebbe essere e non basso e troppo grande.

Ancora, non mancano le versioni del migliaccio napoletano con l’aggiunta di canditi (cedro e arancia) o uva passa per i quali non andiamo pazzi e che quindi non  ho considerato.
L’acqua mille fiori non compare sempre, ma … non ommetetela, si trova facilmente, perchè regala davvero un aroma particolarissimo e fresco.
Andrebbe usata la ricotta di pecora dal sapore un pò più acido; se, come me non la amate in modo particolare, potete sostituirla con quella di mucca.
Gustatevi il migliaccio napoletanto perchè non vi farà affatto rimpiangere un classico fritto! 

il migliaccio napoletano

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Valutazione della ricetta

  • (5 /5)
  • 1 rating

, ,

Condividi