Crema di zucca lenticchie e porro

Crema di zucca lenticchie e porro

Torna la zucca sui banchi del mercato, ma soprattutto torna il porro sui banchi dei mercati ed insieme danno vita a questa delicata, autunnale colorata crema di zucca lenticchie e porro.
E si, alla semplice crema di zucca questa volta ho unito una piccola porzione di lenticchie lessate e poi ho frullato tutto insieme. Un tocco, una piccola aggiunta che regala un quid in più alla crema.

Ho lessato due tipi di lenticchie: le nere o beluga da utilizzare solo come guarnizione del piatto – un bel contrasto di colore – e la varietà di Onano piccole e saporitissime da frullare insieme alla zucca. Temevo, frullando le lenticchie nere, che il colore finale della crema non fosse poi così invogliante 😉

Un quid di sapore perchè le lenticchie hanno un loro piacevolissimo gusto, ma soprattutto un quid nutrizionale che fa delle lenticchie uno scrigno di sostanze di altissimo valore.
Ricche di carboidrati, proteine, fibre e calcio, hanno si un discreto apporto di calorie ( 291 cal/100 g), ma completano la crema con zucca e porro. Vi basterà aggiungere una fetta di pane tostato per avere un apporto nutrizionale completo e sano.

Basta davvero una mezzoretta per portare a tavola la crema di zucca lenticchie e porro ed insieme a lei i sapori ed i colori dell’autunno.

Potrete, se volete, sostituire le lenticchie con i ceci e magari quelli in barattolo per fare ancora prima, ma il tempo di cottura delle lenticchie è davvero breve e non necessitano di ammollo preventivo.
Potreste decidere anche di lessare una quantità maggiore di lenticchie e tenerle poi da parte per i giorni successivi per farne magari un’insalata veloce e saporita. L’importante che le conserviate, ben scolate, quasi asciutte, in frigorifero in un contenitore a chiusura ermetica.

Amo il porro alla follia, per il suo aroma discreto – una via di mezzo fra aglio e cipolla, ma nulla vi vieta di scegliere, se amanti dei sapori più decisi,  uno spicchio d’aglio o la cipolla.

Note alla ricetta:

  • lessate le lenticchie tenendo la fiamma piuttosto bassa, l’acqua deve giusto sobbollire per evitare che le lenticchie si spappolino;
  • tenete da parte la loro acqua di cottura: vi servirà per allungare la crema di zucca se dovesse risultare troppo densa;
  • ho usato la zucca violina o butternut con polpa compatta ed asciutta e buccia piuttosto sottile.

Crema di zucca lenticchie e porro

Print Friendly, PDF & Email

Valutazione della ricetta

  • (5 /5)
  • 2 ratings

Condividi

Potrebbero interessarti anche ....