Cotechino in galera

cotechino in galera

Cotechino in galera

Quante volte ho mangiato il cotechino in galera nella mia vita ? Non lo so, forse 5 forse 6 ma la ricetta è nel mio quaderno – semi distrutto e macchiato di tutto –  da sempre.
Quando l’ho cucinato per Capodanno mi sono chiesta perché in tutti questi anni non lo avessi ancora fatto.
Il cotechino in galera è un piatto tipico emiliano e la ricetta che uso è ovviamente quella che mamma, da grande cuoca emiliana, faceva; in “galera”.
Dopo aver portato a parziale cottura il cotechino, lo si avvolge in una fetta di manzo magro, ben battuta, lo si lega a mò  di arrosto e si cuoce nel lambrusco secco.

Che ve lo dico a fare? Una ghiottoneria, un piatto con i contro fiocchi, un piatto ricco e certo non magro, appagante per tutti i sensi. D’altronde la cucina emiliana ben poco ha di magro 😉 .

Non serve sia Capodanno per servire il cotechino in galera. Il piatto è un perfetto comfort food per le serate fredde invernali, è gustosissimo, caratteristico e particolare.

Invece di accompagnare il cotechino in galera con le classiche lenticchie, potete servirlo, ricoperto dal suo sughetto, con del purè di patate o spinaci tirati al latte. Dire buono è dire poco.

Niente di difficile e niente di eccessivamente costoso alla fine, ma per fare un cotechino in galera perfetto vanno rispettate alcune regole : 
Non usate il cotechino precotto, ma quello prodotto artigianalmente.
Tirate il cotechino in galera con del Lambrusco secco, è la sua morte.
Scegliete un pezzo di manzo magro e fatelo aprire a libro dal macellaio.
La sua superficie dovrà avvolgere completamente il cotechino. 

Valutazione della ricetta

  • (5 /5)
  • 5 ratings

Condividi

Potrebbero interessarti anche ....

Leggi altro:
Soda bread
Soda bread

Proseguendo nella...

Le baguette - La ricetta baguetta vapore e farina di fave su Semplicemente Cucinando
La baguette

Dopo aver...

Chiudi