coni di farina di castagne e sbrinz- ricetta

Coni di farina di castagne ripieni di sbrinz

Eccomi di nuovo, con i coni di farina di castagne ripieni di sbrinz a giocare per il concorso Swiss Cheese Parade organizzato da  Formaggi Svizzeri  in collaborazione con Teresa de il blog Peperoni e Patate
Dopo il gruyére, lo sbrinz che, personalmente, ho adorato da subito e l’ho praticamente bruciato tutto grattandolo o aggiungendolo un po’ ovunque.
Ho letto che originariamente la località di produzione dello sbrinz non si chiamava così, ma proprio l’ Unione dei produttori svizzeri di formaggio diede, negli anni novanta, inventò questa “credenza” per una campagna pubblicitaria e solo da allora la zona di produzione del formaggio è denominata “sbrinz” . Non ho trovato però conferma a questa notizia.
Formaggio molto stagionato, da un minimo di 18 mesi ad un massimo di 2 o 3 anni, è annoverato fra i formaggi extra duri ed è prodotto oggi in diverse aree territoriali svizzere; la particolare lavorazione e la lunga stagionatura sono responsabili di quel sapore leggermente piccante che gli conferisce la particolarità.
Nel proporre i coni di farina di castagne ripieni di sbrinz ho sfruttato il fatto che, pur essendo un formaggio duro, è molto friabile e ne ho ricavato delle lamelle  che si sono piacevolmente fuse a contatto con la crepe calda di farina di castagne.
Ci vuole un attimo a prepararle e, completate con la mostarda di pomodori verdi, si crea quel contrasto di sapori decisamente piacevole. Provate !

Partecipo al concorso indetto da Formaggi Svizzeri in collaborazione con Teresa del Blog Peperoni e PatateConcorso street food

Valutazione della ricetta

  • (0 /5)
  • 0 ratings

Condividi

Potrebbero interessarti anche ....

Leggi altro:
plumecake arancio e cioccolato
Plumcake all’arancio e cioccolato per la neve a Roma

La neve...

Mele fritte

Un modo...

Chiudi