Confettura di pere e vaniglia :

ancora con il Metodo Ferber

confettura di pere e vaniglia

Confettura di pere e vaniglia

Torno con le mie confetture – oggi facciamo la confettura di pere e vaniglia – naturalmente con il metodo Ferber.
Confesso che è in parte stata velatamente richiesta  la “marmellata” di pere e, come in tutte le cose, bisogna provare per credere.

Ebbene sì, a me la marmellata di pere, poco ispirava, boh, mi sapeva di qualcosa di insignificante. Beh…dopo la confettura di pere alla vaniglia mi sono dovuta ricredere del tutto.
Buona, buona, buona!

Non c’è niente da fare, ogni marmellata/confettura ha il suo perchè, il suo aroma ed il suo sapore.
La marmellata di pere e vaniglia sarà delicata, aromatica e giustamente consistente anche senza frullarla.
Se affettate le pere sottili, si scioglieranno quasi durante la macerazione e la successiva cottura. Senza risultare troppo dolce. Potete però, se lo preferite, frullare la confettura prima di invasare.
Come al solito la consistenza giusta per invasare sarà quando positiva la prova piattino freddo o, se avete il termometro, quando raggiunge i 104/105 °.
confettura di pere e vaniglia

La resa della confettura di pere e vaniglia è ottima, con una difficoltà minima . 

Cosa serve per fare la confettura di pere alla vaniglia: 

 

Note: 
i tempi di preparazione indicati non tengono conto della macerazione di una notte. 

confettura di pere e vaniglia metodo Ferber

Valutazione della ricetta

  • (5 /5)
  • 1 rating

Condividi

Potrebbero interessarti anche ....

Leggi altro:
gelatina di melograno
Gelatina di melograno

Gelatina di...

calamitata, pachino, sgombro piccante
Calamarata, sgombro piccante Rizzoli, pachino

Ho preparato...

Chiudi