Conchiglie al pesto, ricotta e rana pescatrice

Conchiglie al pesto, ricotta e rana pescatrice - La Ricetta

Conchiglie al pesto, ricotta e rana pescatrice

Credo che la le conchiglie al pesto, ricotta e rana pescatrice sia la ricetta di un primo piatto che più mi sia rimasta impressa e che più ho cucinato una volta trovata su di un vecchissimo numero de La Cucina Italiana.
Pesto, ricotta  e rana pescatrice forse un abbinamento che di primo acchito può lasciare perplessi, ma ti assicuro che il profumo che si sprigiona quando lo porti a tavola conquista i tuoi ospiti o le tue cavie.
Il pesto non prevede l’uso dell’aglio e per me è già un punto a suo favore, i tempi di cottura del pesce sono brevissimi e lasciano intatti tutto il sapore di mare, la consistenza e gli aromi che ne derivano  appagando gli occhi ed il palato.
Rana pescatrice è sinonimo di coda rospo, quel pesce caratterizzato da un testa enorme

Coda di rospo o rana pescatrice per la ricetta conchiglie con pesto, ricotta e rana pescatrice

Immagine presa dal web

e, appunto, una coda polposa e pregiata, dalle carni tenere, consistenti e magre; di certo non è un pesce economico, la percentuale di scarto è piuttosto alta: meglio diffidare da quei banchi che vendono la rana pescatrice già in tranci o senza testa e quindi con minore scarto; meglio comprare il pesce intero per valutarne la freschezza  e utilizzare poi la testa per cucinare delle ottime zuppe di pesce o preparare un fumetto che farà da base per altri condimenti.
I tempi di preparazione delle conchiglie al pesto, ricotta e rana pescatrice rientrano esattamente in quelli di cottura della pasta e la ricotta dal sapore “neutro” neutralizza l’aroma intenso e persistente del pesto contrastando la consistenza ed il sapore deciso della rana pescatrice appena saltata in padella.
Ho usato in questo caso per completare i pomodori pachino, ma è ottima anche se cucinata in estate avanzata utilizzando i pomodori rossi a grappolo.
Ho usato il formato conchiglie, ma puoi usare ditali, maccheroni o rigatoni, l’importante che sia una formato di pasta corto che permetta al sugo di nascondersi ed addensarsi all’interno della osta e non scivolare via come succederebbe con spaghetti o qualsiasi altro formato non “curvo”.

Quando prepari le conchiglie al pesto, ricotta e rana pescatrice il profumo ti inebria 

SalvaSalva

Valutazione della ricetta

  • (0 /5)
  • 0 ratings

Condividi

Potrebbero interessarti anche ....

Leggi altro:
la ricetta delle donzelline toscane
Donzelline toscane fritte con la Ollas GM

Le donzelline...

Couscous di pesce: il mare nel piatto di un sabato mattina
Couscous di pesce: il mare nel piatto di un sabato mattina

Couscous di...

Chiudi