Paris-Brest con chantilly al parmigiano reggiano

Paris-Brest con chantilly al Parmigiano Reggiano

Paris-Brest con chantilly al parmigiano reggiano

Sai di certo che quando, sfogliando un libro di alta pasticceria e ti cade l’occhio su un nome come Paris-Brest che solo per il nome ti incuriosisce perché non lo conosci;  poi ne leggi la preparazione e ti rendi conto che è il classico dolce non dolce come piace a te, capisci subito che ti ha colpita e allora in un attimo tanti piccoli flash generati dalle tante cose lette in questi giorni ti fanno capire che  proverai a reinterpretare in versione salata la ricetta di quello strano dolcetto francese così poco dolce.  Sei particolarmente sensibile alla cucina francese e a molto di tutto ciò che è francese perché hai imparato a parlare e a scrivere prima il francese dell’italiano e quella lingua così dolce e aggraziata ti ha accompagnata fino alla maturità.
I Paris – Brest  sono dei piccoli e delicati, spumeggianti dolcetti francesi ideati  in occasione della gara ciclistica Paris – Brest ; la forma circolare bucata al centro ricorda proprio la ruota della bicicletta o, c’è chi riporta, simboleggia la corona con la quale sarebbe stato premiato il vincitore della gara fonte dell’ispirazione. Sulla paternità della ricetta ho trovato notizie discordanti:
qualcuno assegna la paternità della ricetta iniziale ad un pasticcere di Brest nel 1891 e la versione tramandata ad oggi – pasta choux farcita di crema mousseline – al pasticcere de  Maisons-Laffitte Louis Durant nel 1910; altri indicano come lo stesso Louis Durant l’ideatore della ricetta già nel 1891.
Nella mia versione salata ho cercato di mantenere integro il contrasto di consistenze  prendendo spunto dalla ricetta dolce di Christophe Felder.

Ricetta salata dei famosi dolci parigini: Paris-Brest con chantilly al Parmigiano Reggiano

Ricetta salata dei famosi dolci parigini: Paris-Brest con chantilly al Parmigiano Reggiano

La sera prima di dedicarmi alla preparazione ho scaldato il latte e la panna che avrei usato per la crema chantilly di farcitura, aggiunto al momento dell’ebollizione  la radice di liquirizia,  spento il fuoco e lasciato in infusione per tutta la notte.

Partecipo al Cross Cooking di Parmigiano Reggiano

cross cooking Parmigiano Reggiano

Valutazione della ricetta

  • (5 /5)
  • 1 rating

Condividi

Potrebbero interessarti anche ....

Leggi altro:
confettura di albicocche e vaniglia
Confettura di albicocche e vaniglia

La consistenza,...

la più semplice ma buonissima zuppa di fagioli e farro
Zuppa di fagioli e farro

Zuppa di...

Chiudi