Niente da invidiare ad una spigola, la pezzonia o pezzogna al cartoccio.
La pezzonia – anche chiamata occhione o besugo –  non si trova di frequente sul bancone in pescheria essendo un pesce di grandi profondità e non comune nella pesca, ma vale la pena farlo quando la vedete fresca.

La pezzonia è un  pesce pregiato che ha un costo medio alto, ma lo vale tutto se vi piace mangiare delle buone carni, se siete amanti del  pesce… non potrete che apprezzare.
Certo, non sempre il costo è sinonimo di pesce buono, ci sono pesci molto più economici che nulla hanno da invidiare in fatto di bontà a quelli più pregiati. Vedi, ad esempio, il cefalo o il pesce serra.

La pezzonia indubbiamente ha  carni magre straordinariamente buone e “polpose” e nella ricetta la pezzonia al cartoccio  il tipo di cottura  ne preserva tutta la morbidezza ed il profumo.

pezzonia o pezzogna

Riconoscerla è abbastanza semplice: l’occhio è piuttosto grande e, quello che ha colpito in modo particolare me, il colore rosso  marcato del dorso e dei fianchi.

La perfetta riuscita della cottura al cartoccio è senza dubbio il tempo di cottura : mi sono sempre basata sulla formula generica 35 minuti per kg di pesce, ma esiste anche una seconda formula un po’ più precisa  che tiene conto dello spessore in cm della carne del pesce nel punto di massimo spessore:  10 minuti di cottura per ogni 2,5 cm di spessore.

La formuletta :

Minuti di Cottura (200°C) = 10 X  Spessore Massimo / 2,5

tradotto in numeri di esempio: per un pesce di 3 cm di spessore :
Minuti di Cottura (200°C) = 10 X  3 / 2,5
= 16 minuti

Confesso di non averla mai utilizzata, mi scordo sempre, al momento buono, di misurare lo spessore e quella generica non mi ha mai tradita; e anche nella pezzonia o pezzogna al cartoccio il risultato è stato perfetto.

Preparazione5 min
Cottura20 min
Tempo totale25 min
Porzioni: 3 persone
Stampa ricetta

INGREDIENTI

  • 800 g pezzonia
  • olio extravergine di oliva
  • sale
  • 1/2 limone il succo

PROCEDIMENTO

  • Sciacquate la pezzonia, tamponatela per asciugarla un po', adagiatelo sul cartoccio preparato sovrapponendo alla carta di alluminio, un foglio di carta forno tagliate delle dimensioni giuste per avvolgere il pesce
    Preriscaldate il forno a 200° ed infornate dopo aver avvolto bene la pezzonia nel cartoccio. La mia pezzonia pesava 800 g e l'ho fatta cuocere per 20 minuti.
  • Mentre il pesce cuoce emulsionate in una ciotola il succo del limone, l'olio extravergine di oliva ed il sale. Ho aggiunto anche un pizzico di aneto in foglie perché lo adoro e se non lo conoscete provatelo, ma….senza esagerare perché ha un sapore pungente e forte se usato in eccesso, in giusta quantità da un tocco di fresco ed esalta il sapore del pesce.
  • Sfornate la pezzonia, aprite il cartoccio e vi sorprenderete nel vedere come la carne rimanga morbida e compatta, perfettamente "bagnata" dal liquido che si forma in cottura.Sfilettate la pezzonia, spinate ed impiattate versando a filo la citronette.
Portata secondi piatti di pesce
Tipo di Ricetta pronte in pochi minuti, ricette dell’autunno, ricette dell’inverno

Lascia un commento

Valuta la ricetta




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.