La gricia o amatriciana in bianco, un piatto povero della tradizione laziale ma gustosissimo; eccellente nella sua semplicità a patto che gli ingredienti siano quelli giusti: guanciale e pecorino, nulla di più.

Questa volta ho deciso di usare il guanciale e non la pancetta affumicata unita a quella dolce e la differenza esiste davvero.
Il guanciale fa parte del muso del maiale, la pancetta si ricava dalla pancia;
il guanciale è decisamente più grasso, ma saporito in modo diverso: più delicato nel gusto pur avendo una sua “identità” di sapore ben definita.
Le mie fisime…l’idea che fosse più grasso mi ha sempre scoraggiata a comprarlo, ma se volete una gricia autentica quello dovete comprare.

la grigia o amatriciana in bianco

La gricia o amatriciana in bianco

Un primo piatto classico della cucina romana
Preparazione 5 min
Cottura 15 min
Totale 20 min
Porzioni 4 persone

Ingredienti
  

  • 370 g rigatoni
  • 200 g guanciale
  • q.b. pecorino romano
  • pepe nero macinato di fresco
  • olio extravergine di oliva

Procedimento
 

  • Portate a bollore in una capiente pentola l'acqua per la cottura della pasta;
    nel frattempo sciogliete in una padella una noce di burro ed un filo di olio non ne serve molto.
    Appena sono caldi unite il guanciale tagliato a listerelle , lasciatelo rosolare su fiamma bassissima fino a quando non lo vedete bello croccante ma non bruciato. Tipicamente deve risultare croccante fuori e morbido dentro.
    Assume una colorazione giallo/arancio scuro e abbrustolito quando è al punto giusto.
    Lasciatelo andare fino a quando non sarà il momento di scolare la pasta.
  • Scolate la pasta, buttatela nella padella con il guanciale rimessa sul fuoco e mescolate per insaporire un poco.
    Allontanate dal fuoco e mantecate aggiungendo il pecorino ed una grattata di pepe nero.
  • Impiattate , cospargete con altro pecorino, una grattata di pepe nero in grani e servite la gricia subito.
Portata Primi Piatti, primi piatti con la carne
Cucina cucina romana, pronte in pochi minuti, ricette per l’inverno

Lascia un commento

Valuta la ricetta




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.