Si inizia a riaccendere il forno dopo la lunga pausa estiva, ho rivitalizzato il mio li.co.li. dormiente e per scaldare i motori sono partita da il pancarrè o pane in cassetta con li.co.li . In verità siamo in uno di quegli anni in cui le famose “ottobrate romane” stanno dando il meglio , ma la mattina e la sera si sta bene e la temperatura può essere compatibile con il forno acceso anche per il pane o la pizza.

Il più semplice forse dei lievitati, un classico dei lievitati, un classico a colazione, il pancarrè è ottimo anche per uno spuntino salato e se fatto in casa è ancora più buono

Ricordo di aver imparato  a fare il pancarrè ad una lezione di Sabrina alla quale partecipai proprio per avvicinarmi ai lievitati, quegli sconosciuti che allora, forse 2 anni fa e passa, ancora non mi avevano conquistata ed affascinata.
Sino al mese scorso non avevo mai pensato di farlo io in casa nonostante, di spuntini salati con il pane in cassetta comprato io ne faccia davvero spesso ; in effetti ho preparato il pancarrè  forse già il mese scorso, quando avevo trovato il finocchietto selvatico ed un avanzino di quel finocchietto l’ ho messo nell’impasto.  

Pane in cassetta home made - La ricetta su Semplicemente Cucinando
Pancarrè con li.co.li.

La ricetta è presa dal libro di A. Scialdone che in verità usa la pasta madre al 50% e che ho sempre riadatto al mio li.co.li. senza mai esserne delusa .

il pancarrè o pane in cassetta con li.co.li

Il pancarrè o pane in cassetta con li.co.li

Per avere il pane in cassetta fatto in casa
Preparazione 15 min
Cottura 45 min
Lievitazione: 6 h
Totale 7 h
Porzioni 6 persone

Cosa ti serve

  • stampo 12X22 cm

Ingredienti
  

  • 420 g farina 0
  • 225 g latte intero
  • 150 g li.co.li
  • 20 g zucchero
  • 50 g burro
  • 6 g sale

Procedimento
 

  • Sciogliete il lievito nel latte tiepido , mescolando bene con una forchetta.
    Aggiungete quindi la farina, lo zucchero ed il sale e mescolate. Ho aggiunto anche delle foglioline di finocchietto selvatico sciacquate e asciugate.
    Azionate l'impastatrice con il gancio a velocità prima minima e poi 1 per 5 minuti.
    Quando l'impasto è compatto iniziate ad aggiungere il burro già ammorbidito a T ambiente, un pezzo alla volta.
    Lavorate per altri 5 minuti a velocità 1 e poi altri 2 minuti a velocità più alta.
    Appena l'impasto sarà incordato e le pareti del bicchiere restano pulite, formate la palla , "arrotolando" con movimenti veloci delle due mani la palla verso la parte inferiore.
  • Coprite la palla con pellicolla trasparente e ponete a lievitare per circa 3 ore o fino a quando non avrà raddoppiato il volume.
    Sgonfiate l'impasto, procedete con le solite serie di pieghe e lasciate riposare un'altra ora.
    Riprendete l'impasto, allungatelo sino ad una lunghezza almeno doppia dello stampo , piegate a metà intrecciando i due pezzi.
    Adagiate l'impasto nello stampo e coprite con il coperchio.
    Fate lievitare fino a quando il pane in cassetta non sarà visibile dai due buchini sul coperchio. Mi ci sono intestardita e ho voluto comprare lo stampo dedicato, ma si può fare benissimo con lo stampo da plumcake.
  • Infornate a 190° per 40 45 minuti. A. Scialdone suggerisce di verificare, dopo 35 minuti la cottura e doratura dei lati del pancarrè , l'ho fatto ed erano perfetti; in caso contrario, togliete il pane dallo stampo e completate la cottura.
Portata lievitati, pane e lievitati
Cucina home made, pane e simili

Lascia un commento

Valuta la ricetta




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.