Mi ero raccomandata, facendo la confettura di mele cotogne,  di non buttare il primo liquido di cottura delle mele, vero?
Ecco, con quel liquido potete preparare la gelatina di mele cotogne.
Una bellissima gelatina rossa e se non l’avessi fatta io e proprio io mai avrei creduto che da gialla diventasse davvero così rossa.

Ecco fare la gelatina di mele cotogne è stata una sorpresa continua, non si può perdere d’occhio, va mescolata spesso e sono stata con il naso sul tegame ad aspettare quel cambio di colore in cui non credevo davvero.
Tanto è asprigna, dura e quasi insapore la mela cotogna cruda, tanto diventa dolce e piacevole facendone la gelatina e se  il  quaderno mitico definisce “avanzo” la confettura, potete immaginare cosa possa essere la gelatina…spaziale direi.  Mi sembra quasi sprecato usarla solo per  le crostate 😉

Ho conservato l’acqua della prima cottura delle mele cotogne in frigorifero, per cui per la prima parte della ricetta della gelatina di mele cotogne dobbiamo ritornare un attimo alla confettura, i primi passaggi ovviamente saranno gli stessi.
Non specifico le dosi, probabilmente le mie saranno diverse dalle tue, considera solo che il rapporto acqua di cottura delle mele e zucchero è di 1:1

Note importanti per la giusta riuscita della  gelatina di mele cotogne: 

quando la gelatina diventa rossa
ti sembrerà ancora troppo liquida per esser invasata,
ma se vela il cucchiaio che hai usato per mescolarla,
invasala,
raffreddando si addensa più di quanto tu  possa immaginare.

Meglio rischiare di invasarla troppo liquida –
il giorno dopo alla peggio sei sempre in tempo a rimetterla sul fuoco –
che troppo densa…
raffreddando sarà durissima ed impossibile da spalmare. 

Trovi tutte le notizie ed i consigli per fare una perfetta e
sicura gelatina in questo articolo su 
come fare conserve e confetture in assoluta tranquillità.

gelatina di mele cotogne

Gelatina di mele cotogne: un rosso dolcissimo

Bella da vedere ottima da mangiare
Preparazione 10 min
Cottura 20 min
Totale 30 min
Porzioni 2 barattoli da 250 ml

Ingredienti
  

  • mele cotogne
  • zucchero

Procedimento
 

  • Lavate e tagliate in pezzi non troppo piccoli le mele cotogne; raccogliete il tutto in un tegame basso e largo e ricoprite completamente con l'acqua.
    Portate su fiamma e lasciate cuocere sino a quando le mele non saranno tenere; per me quando si spezzano sotto la pressione leggera di un cucchiaio di legno. S
    ono serviti poco più di 10 minuti.
  • Scolate le mele, tenendo da parte l'acqua di cottura. lasciate stiepidire l'acqua quindi filtratela e pesatela, trasferitela nel tegame ed aggiungete una pari quantità di zucchero.
    imettete sul fuoco tenendo la fiamma bella vivace, mescolatela di tanto in tanto ed osservatela bene: quando diventa rossa e quando velerà il cucchiaio è pronta. Trasferitela nei barattoli santificati , chiudete ermeticamente e capovolgete sino a completo raffreddamento.
Portata marmellate e confetture
Cucina colazione, home made, ricette dell’autunno

Lascia un commento

Valuta la ricetta




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.