Fregola zucca e mazzancolle un primo piatto che
trionfa sulla tavola a dispetto della semplicità di esecuzione.
Ogni forchettata in bocca appaga per
l’equilibrio dei sapori,
la croccantezza sia della pasta che del pesce e
l’aroma della zucca.

La fregola o fregula sarda è impareggiabile ed inimitabile: croccante sotto i denti, ha un profumo ed un aroma del tutto particolari ed unici. Bisogna assaggiarla per conoscerla. Sposa divinamente bene la salinità del pesce e anche con le comuni vongole e non solo le arselle sarde è meravigliosa. Potete provarla però anche risottata con il pesce misto
Anche oggi risottiamo la fregola, ma questa volta con zucca e mazzancolle: uniamo la zucca dopo 10′ e un pò di porro per completare, solo negli ultimi minuti, con le mazzancolle semplicemete pulite. Mi raccomando: mazzancolle freschissime!
L’aroma del mare in bocca è garantito!

fregola zucca e mazzancolle
Fregola zucca e mazzacolle

La fregola o fregula è una pasta secca che ricorda molto il couscous
per la sua forma.
E’ di origine soprattutto cagliaritana, ma
molto comune anche ad Oristano e nel Campidano.
La preparazione di questo formato è tutta manuale:
la semola di grano duro viene “sfregata” fra le mani
fino ad ottenere delle piccole sfere spesso irregolari.
Ha un sapore decisamente unico e caratteristico
dovuto al processo di naturale essiccazione e
successiva tostatura.

LA RICETTA :

Preparazione15 min
Cottura20 min
Tempo totale35 min
Porzioni: 2 persone
Stampa ricetta

INGREDIENTI

  • 200 g fregola sarda
  • 10-15 mazzancolle freschissime
  • 300 g zucca al netto degli scarti
  • q.b. porro
  • 1 lt brodo vegetale
  • 1 foglia di alloro
  • olio extravergine di oliva
  • sale
  • pepe nero macinato di fresco

PROCEDIMENTO

  • Pulite le mazzancolle:
    uliminate la testa e, con l'aiuto di un coltellino o di uno stuzzicadenti, eliminate il filetto nero sul dorso. Tenete da parte.
    Preparate le verdure:
    sbucciate la zucca, eliminate semi e filamenti eventualmente presenti. Riducetela a tocchetti alti un dito. Affettate sottile il porro.
  • Scaldate un filo di olio extravergine di oliva in tegame basso e largo; appassite il porro affettato su fiamma bassa in modo che non bruci. Raccogliete il tutto in un piattino e tenete da parte.
    Nello stesso tegame unite la fregola, salate e fatela tostare; sfumate con due dita di vino bianco. Rimettete nel tegame anche la base di porro ed il suo intingolo e proseguite la cottura come per un normale risotto.
    Dopo 10' unite la zucca ed una foglia di alloro divisa in due. Proseguite la cottura fino a quando la fregola sarà cotta. Solo nell'ultimo minuto aggiungete le mazzancolle e mescolate bene perchè il tutto si insaporisca. Verificate di sale, mantecate con una noce di burro ed impiattate.
Portata primi piatti con il pesce
Tipo di Ricetta cucina di pesce, ricette dell’inverno

Lascia un commento

Valuta la ricetta




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.