Che strano pensiero mi è girato in testa mentre mi accingevo a preparare la focaccia con le ciliegie ….

Ve lo ricordate il tamagogi? Quel pupazzetto infernale che andava lavato, vestito, doveva mangiare e che piangeva e rideva a seconda della considerazione che si aveva per lui? Nato come “educativo” per i bambini qualche -tanti, tantissimi – anni fa?  Alla fine l’avevo dovuto fare sparire, mio figlio che avrà avuto 6 o 7 anni,  non ci dormiva più, viveva e organizzava la giornata in funzione dei suoi doveri verso il tamagogi.

Bene, tutto questo per dire che sono felice possessore anche io della pasta madre ;-)!  Rinfreschi, bagnetti, calcoli, formulette, equazioni, panificazione e così via. Però come diventa tutto così normale e quasi automatico, e che gusto! I tempi di lievitazione si allungano in maniera incredibile ed è davvero l’unica cosa con la quale alla fine bisogna davvero fare sempre i conti.

Focaccia con le ciliegie per iniziare e per iniziare non potevo che farmi guidare dal libro sulla pasta madre di A. Scialdone , ho solo sostituito i suoi mirtilli con le mie ciliegie.

focaccia con le ciliegie

Focaccia con le ciliegie

Focaccia dolce, si e anche buonissima !
Preparazione 20 min
Cottura 25 min
Lievitazione: 6 h
Totale 6 h 45 min
Porzioni 6 persone

Cosa ti serve

  • 1 teglia standard

Ingredienti
  

  • 150 g 150 g di pasta madre rinfrescata400 g di farina tipo 0120 g di acqua tiepida1 uovo grande75 g di zucchero10 g di malto5 g di salePer finire:burro fuso q.b. zucchero a velo q.b.30 ciliegie circa
  • 400 g farina 0
  • 120 g acqua tiepida
  • 1 uovo grande
  • 75 g zucchero
  • 10 g malto
  • 5 g sale

Per finire:

  • q.b. burro fuso
  • q.b. zucchero a velo
  • 30 ciliegie circa

Procedimento
 

  • Mettete la pasta madre in una ciotola di vetro e bagnatela con tutta l'acqua tiepida, mescolate bene con una forchetta sino a quando tutto il lievito diventa liquido.
    Aggiungete ora il malto, la farina, l'uovo, lo zucchero, il sale e mescolare bene sino a quando inizia a compattare; unite ora l'olio e continuate a mescolare.
    Trasferite l'impasto sulla spianatoia e lavoratelo bene sino a quando non lo vedete liscio ed omogeneo, occorreranno circa 10 / 15 minuti e tanto olio di gomito ;-).
  • Formate la classica palla che lascerete lievitare coperta con pellicola trasparente lontano da correnti d'aria per 3 ore.
    Sgonfiate quindi l'impasto, fatene un rettangolo  e procedete ad una serie di pieghe così dette "di rinforzo": piegate verso l'interno e per un terzo ciascuno i due lati più lunghi del rettangolo, rivoltatelo sul piano in modo che i lati ripiegati poggino sul piano e fate la stessa cosa questa volta con i lati più corti.
    Lasciate riposare così per un'ora.Trascorso il tempo riprendete l'impasto e stendetelo – io l'ho fatto con le mani – sulla teglia ricoperta di carta forno, coprite e lasciate lievitare per altre 3 ore.
  • Fate pressione con le dita sulla superficie della "focaccia" in modo da formare i classici buchi della focaccia, spennellate bene con il burro fuso e riempite i buchi con le ciliegie magari ridotte a metà e private del nocciolo.
    Spolverizzate con una generosa dose di zucchero a velo ed infornate in forno già a 190° per 20 – 25 minuti.
    Servite completamente fredda
Portata dolci lievitati, lievitati
Cucina lievitati

Lascia un commento

Valuta la ricetta




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.