Sono 3 anni oramai che auto produco il dado granulare vegetale e non me ne sono mai pentita, anzi.
So cosa ci ho messo, come l’ho fatto ed è senza conservanti. Nulla da invidiare, in aroma, a quello comprato. Di certo molto più sano e genuino!

Per gusto lessi gli ingredienti di un comune dado da cucina e rimasi folgorata. Glutammato, tanto discusso ingrediente e l’esaltatore per eccellenza di sapidità, in massima parte,una % irrisoria di verdure e tanti grassi animali e/o vegetali.

L’acquisto dell’essiccatore mi ha ovviamente presa per mano nella scelta di fare io il dado per tutto l’inverno.
Nessun problema se non avete l’essiccatore, potete essiccare le verdure nel forno a non più di 70° per diverse ore, ne vale la pena davvero  e garantito che il sapore è tutta un’altra storia.
Profumo e aroma in primis, ma soprattutto ingredienti naturali.

dado granulare vegetale

Potete fare, se vi programmate con netto anticipo, il dado granulare vegetale solo con le bucce delle verdure.  Un ottimo modo per riciclare e non buttare nulla.
Purtroppo ci ho pensato dopo e mi sono limitata ad usare le bucce delle verdure utilizzate nella ricetta.

Ho voluto provare a stufare le verdure affettate  con il sale grosso in una pentola per far perdere loro la prima acqua di vegetazione.
Non mi sembra si riduca così tanto il tempo di essiccazione successivo e soprattutto, usando l’essiccatore, si sporca un po’ ovunque. Scegliete comunque voi come preferite.
Ho usato sedano, carote e cipolle, ma potete aggiungere anche zucchine e pomodori.

Conservate il dado granulare vegetale in vasetti di vetro o sottovuoto, in un luogo asciutto e fresco. Si conserva per circa un anno.

dado granulare vegetale

Dado granulare vegetale.

Oggi facciamo il dado granulare vegetale a casa: più sano e genuino
Preparazione 10 min
Cottura 20 min
Essicazione 8 h
Totale 8 h 30 min
Porzioni 2 barattoli da 200 ml

Ingredienti
  

  • 200 g carote
  • 200 g sedano foglie comprese
  • 200 g cipolla rossa
  • 300 g sale grosso
  • basilico
  • prezzemolo
  • alloro

Procedimento
 

  • Se volete stufare le verdure: lavate le verdure e usate sia le parti esterne che quelle interne; affettate sottili e trasferitele in un tegame basso e largo insieme al sale. Stufate a fiamma bassa, mescolando di tanto in tanto sino a quando tutta l'acqua di vegetazione sarà evaporata. Occorreranno circa 20 minuti. Trasferite il tutto nei piani dell'essiccatore ed essiccate completamente dopo aver aggiunto le eventuali erba aromatiche. Se usate il forno, infornate a 50°, massimo 70 ° . Ci vorranno 8 ore circa.
  • Se non volete stufare le verdure: lavate e tagliate e fettine sottili le verdure e disponetele nei piani dell'essiccatore considerando che alcune parti seccheranno prima. Invertite quindi i ripiani a seconda dello stato di essiccazione o mettete le parti – le foglie di sedano ad esempio, che seccano prima, nei ripiani superiori.
  • Quando le verdure saranno ben essiccate frullatele insieme al sale, nel caso non le abbiate stufate prima, e conservate nei vasetti.

Note

Conservate il dado granulare vegetale in vasetti di vetro o sottovuoto, in un luogo asciutto e fresco. Si conserva per circa un anno.
Uso:
1 cucchiaio di dado per litro di acqua e, se preferite, filtrate il brodo prima dell’utilizzo.
Portata ricette base
Cucina home made

Bibliografia: 
Autoproduzione in cucina – Lisa Casali – Gribaudo Edizioni
L’essiccazione in cucina – Sara De Paoli – Silvana Editoriale

Lascia un commento

Valuta la ricetta




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.