Culurgiones su crema di piselli freschi è come ho “visto” io un condimento per questa pasta ripiena sarda terribilmente tipica, saporita ed appagante. Piatto tutto primaverile, colorato, facile e fresco.

Il ripieno tipico per questi culurgiones – patate e pecorino sardo – sposa magnificamente il dolce dei piselli, qualche anello di porro fritto ef una cialda di pecorino. Il porro fritto da croccantezza, aromatizza e rinfresca il piatto. La cialda di pecorino richiama il ripieno. Il tutto per davvero pochissimi minuti di lavoro in cucina.

culurgiones su crema di piselli
Culurgiones con crema di piselli, porro fritto e cialda di pecorino
Preparazione10 minuti
Cottura20 minuti
Tempo totale30 minuti
Porzioni: 2 persone
Stampa ricetta

COSA SERVE

  • frullatore ad immersione

INGREDIENTI

  • 8 culurgiones con ripieno di patate e pecorino
  • 200 g piselli freschi sgranati
  • 1 pezzetto porro a gusto
  • 2 cucchiai pecorino meglio sardo
  • q.b. menta fresca
  • olio extravergine di oliva
  • sale

Per completare:

  • q.b. porro
  • farina
  • olio di semi di arachide

PROCEDIMENTO

  • Affettate sottile il porro e fatelo appassire su fiamma bassissima in un tegamino con un pò di olio extravergine di oliva; quando è appassito unite i piselli già sgranati, mescolate per insaporire e ricoprite a filo con del brodo vegetale o acqua. Portate a cottura i piselli mescolando di tanto in tanto. Salate alla fine.
  • Togliete dal tegamino due cucchiai di piselli che vi serviranno per decorare il paitto e frullate il resto con tutto il fondo di cottura e l'aggiunta di un nonnulla di olio extravergine di oliva. Dovete ottenere una crema soffice e senza grumi.
    Se dovesse risultare troppo liquida rimettete sul fuoco e fatela addensare.
  • Portate a bollore l'acqua per la cottura dei culurgiones e ne frattempo preparate le cialde di pecorino:
    versate una goccia di olio extravergine di oliva in un padellino antiaderente; quando è caldo unite un cucchiao di pecorino grattugiato e, pressando delicatamente con il dietro del cucchiao appiattitelo sul fondo del tegamino.
    Aspettate che si addensi ed indurisca colerendosi, giratelo sull'altro lato e fatelo colorire anche dall'altra parte. Mettete da parte su di un paitto e procedete allo stesso modo per quanti piatti individuali avete.
  • Affettate sottilissimo un altro pezzetto di porro, sbrigliate con le mani le fettine e passatele rapidamente in un pò di farina. Scrollatele per togliere l'eccesso di farina. Tuffate le fettine infarinate in poco olio di semi di arachide e tenete da parte.
  • Lessate per pochissimi minuti (il tempo indicato sulla conefzione) i culurgiones.
    Coprite il fondo di ciascun piatto con un velo di crema di piselli, adagiate i culrgiones e completate con le fettine di porro fritto, i piselli interi tenuti da parte e la cialda di pecorino.
    Serviteli caldissimi. Sono buonissimi!
Portata primi piatti con verdura
Tipo di Ricetta ricette di primavera

Quando è tempo di piselli freschi dobbiamo approfittarne: sono troppo buoni. Provateli in una crema delicatissima, fresca e buonissima oppure come contorno o anche condimento per un piatto di pasta (il pasto sarebbe così completo di suo) semplicemente insaporiti da un un pò di guanciale.

Lascia un commento

Valuta la ricetta




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.