Il profumo che si è sviluppato in cucina quando, nel preparare il chutney di castagne, ho tostato nella padella i semi di senape e quelli di cumino, non lo so descrivere, ma è stato inebriante.
La sua intensità e pungenza ( si dice…boh) e nello stesso tempo delicatezza, freschezza, mi hanno letteralmente drogata e gasata su quello che poteva essere il risultato al palato. Se tanto mi da tanto…

Chutney perché mi piaceva pronunciarlo – mi innamoro anche delle parole da un po’ di tempo – chutney perché mi affascina la sua origine e la sua consistenza, chutney perché volevo farlo da tanto tempo.
Considerato che alle castagne associo(avo) solo le sensazioni legate al cartoccetto di caldarroste bollenti che mangiavo da ragazza a Via Del Corso ogni volta che venivo “in visita”  a Roma : il profumo, il calore, l’idea di caminetto acceso che emanavano.
Ho scartato da subito tutto quello che alla fine mi sembrava un po’ “piatto”.

Chutney di castagne

Preparazione10 min
Cottura1 h 20 min
Tempo totale1 h 30 min
Porzioni: 1 barattoli da 250 ml

INGREDIENTI

  • 800 g castagne
  • 1 cucchiano semi di senape
  • 1 cucchiaino semi di cumino
  • 2 cucchiai zucchero di canna grezzo
  • 1/2 bicchiere aceto di mele
  • 2 piccoli scalogni
  • 1 peperoncino
  • 10 bacche di mirto
  • alloro
  • sale
  • pepe nero macinato di fresco

PROCEDIMENTO

  • Ho lessato le castagne private della prima buccia per circa 30 minuti; una ad una, mantenendole sempre a bagno, le ho private della pellicina più odiosa e poi ridotte a pezzettini piuttosto piccoli.Ho tostato per pochissimi minuti 1-2, mi sono bastati per ubriacarmi- non di più per non rischiare di bruciare i semi di senape e di cumino in padella senza il minimo grasso.Ho aggiunto poi un piccolo peperoncino e lasciato ancora 1 minuto.Ho unito gli scalogni affettati sottili ed un filo di olio; a fiamma bassa ho aspettato che si sciogliessero e quindi aggiunto lo zucchero e l'aceto di mele. Mescolando sempre ho aspettato che lo zucchero si sciogliesse e poi unito le castagne sminuzzate, una foglia di alloro e 4 o 5 bacche di mirto.Ho bagnato con un bicchiere abbondante di acqua e, abbassando il fuoco, ho lasciato addensare per buoni 35/40 minuti. Alla fine ho corretto di sale e spruzzato con una grattatona di pepe nero in grani.
  • La consistenza del chutney di castagne mi sembrava perfetta…o quasi ;-).Lo abbiamo assaggiato su piccoli tortini di patate, zucca e sbrinz – un formaggio svizzero dal gusto deciso che vira al piccante.
Portata conserve
Tipo di Ricetta home made, ricette dell’autunno

E se amate le cipolle sbirciate anche il chutney di cipolle rosse.... buono da impazzire!

Lascia un commento

Valuta la ricetta




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.