Ho preparato i calamari e patate su crema di broccolo per il numero Natalizio di Lazio Gourmand Magazine. Il piatto, però, si adatta non solo alle serate di festa; è perfetto anche in famiglia.
Un secondo piatto di pesce davvero semplice, ma buonissimo e veloce da preparare.

Come avevo già sottolineato ne i calamari ripieni come piacciono a me,
il sapore del calamaro può risultare, a volte, troppo forte e
la presenza della patata nel ripieno ne addolcisce parecchio l’aroma.
Le alici sott’olio ne danno la giusta sapidità e l’erba cipollina
crea l’acidità leggera, ma fresca il giusto.

La ricetta dei calamari e patate voleva esaltare i prodotti del Lazio, dal broccolo romanesco
alla nocciola tonda gentile romana ed il piatto, alla fine,
risulta perfettamente equilibrato.
Se vi piacciono i calamari, provatene la versione leggerissima e
velocissima della vasocottura o in una delicatissima
insalata tiepida con le puntarelle (altro ortaggio tipico laziale).

Vi lascio alla ricetta dei calamari e patate su letto sofficissimo di broccolo romanesco

Preparazione10 min
Cottura30 min
Tempo totale40 min

INGREDIENTI

  • 2 calamari puliti ed interi circa 450 g
  • 1 patata di media grandeza
  • q.b. erba cipollina fresca prezzemolo in alternativa
  • 5 o 6 alici sott'olio
  • 1 piccolo broccolo romanesco
  • 1 spicchio d'aglio
  • q.b. vino bianco secco
  • olio extravergine di oliva
  • sale
  • q.b. granella di nocciola Tonda Gentile della Tuscia per completare

PROCEDIMENTO

Dedicatevi al ripieno:

  • lessate in acqua salata al bollore la patata con la buccia; scolatela a cottura, sbucciatela e schiacciatela con una forchetta.
    Appena tiepida unite l’erba cipollina tritata, i tentacoli dei calamari tritati a coltello e le alici scolate dall’olio e grossolanamente tritate.
    Mescolate per amalgamare gli ingredienti e correggete eventualmente di sale.

Riempite i calamari:

  • Sciacquate sotto l’acqua i calamari, riempiteli con il ripieno appena preparato avendo cura di riempirli per 2/3 perché in cottura si riducono. Chiudete l’apertura con uno stuzzicadenti.
    Scaldate in una padella un filo di olio, appoggiate i calamari e fateli colorire da ogni parte. Sfumate con un dito di vino bianco e appena evaporata la parte alcolica, abbassate la fiamma, coprite con il coperchio e fate cuocere per 15’. Se si dovessero asciugare troppo versate due dita di acqua o brodo vegetale.

Completate la preparazione:

  • Nel frattempo lessate al dente il broccolo romanesco dopo averne separato con cura le cimette. Scolate senza buttare via l’acqua di cottura.
    Scaldate in una padella un filo di olio extravergine di oliva e dorate uno spicchio d’aglio svestito; eliminatelo ed unite le cimette del broccolo romanesco. Fatele insaporire portandole a cottura. Frullatele con un frullatore ad immersione aggiungendo, nel caso, un po'della loro acqua di cottura per raggiungere la consistenza voluta. Correggete di sale.
    Tagliate a fettine alte un dito i calamari; disponete sui piatti un po' di crema di broccolo, adagiate le fettine di calamari e completate con la granella di nocciole tostata in una padella antiaderente senza alcun grasso aggiunto.
Portata secondi piatti di pesce
Tipo di Ricetta cucina laziale

Lascia un commento

Valuta la ricetta




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.