Accedi

Registrazione

Le castagnole di Iginio Massari

castagnole di iginio massari

Le castagnole di Iginio Massari

A Carnevale non possono mancare le castagnole. Lo dico ora dopo anni che non le facevo in verità. E con la ricetta de le castagnole di Iginio Massari faccio pace con il Carnevale.
Non amo le frappe, ma adoro le castagnole e queste sono davvero un boccone ultra soffice.
L’aroma della farina di mandorle si fonde con la vaniglia. In un tutt’uno che al morso appaga.
Quella pallina in bocca oppone la minima resistenza. La croccantezza della frittura lascia subito spazio ad un qualcosa di sofficissimo, di scioglievole.
Sembra di rompere la magia di una bolla di sapone.  Ed è esplosione di aromi. Talmente leggere che non sembrano neanche fritte. Provare per credere.
Niente ricotta, niente crema: solo aromi a farla da padrona e vi garantisco che ne vale assolutamente la pena!

castagnole di iginio massari

Mi sono affidata per la ricetta a food4geek. 

Note alla preparazione de le castagnole di Iginio Massari: 

L’impasto alla fine è abbastanza morbido, ma affatto umido ed appiccicoso. Si gestisce bene.
Ho usato il termometro per controllare la T: la corretta frittura faccia il 70% della buona riuscita di un fritto.
Ho omesso l’uvetta: così, di pancia, non mi ispirava l’aggiunta. Se le preparate e l’aggiungete fatemi sapere.
Ovviamente il numero di castagnole che otterrete dipende dalla loro grandezza.

castagnole di iginio massari

Testo e Fotografie di Laura Becchis 

Valutazione della ricetta

  • (5 /5)
  • 1 rating

Condividi

Potrebbero interessarti anche ....

Leggi altro:
La ricetta del goulash ungherese come lo faccio io
Il goulash ungherese

Il goulash...

confettura di pere e vaniglia
Confettura di pere e vaniglia

Torno con...

Chiudi