lebkuchen

I Lebkuchen

Ho fatto i lebkuchen perché piacciono tanto alla mia mamma e perché questo è il primo anno in assoluto che facciamo la Vigilia di Natale a casa mia e questa sarà una piccola sorpresa che le farò.
Che poi…mica piacciono solo a lei, piacciono a me e ai miei fratelli, piacevano a papà e con i lebkuchen siamo cresciuti Natale dopo Natale, fino a quando non so neanche perché non sono più compasrsi.
Mamma è cresciuta con una terribile tata tedesca – la Ninì – che tanto metteva in riga lei ed i suoi fratelli quanto sapeva essere dolce al momento giusto; me la ricordo ancora la Ninì : esile, gracile  con una lunga coda fine fine di capelli grigi che ci accoglieva quando andavamo a casa della nonna materna; ogni Natale arrivavamo i suoi lebkuchen e ogni Natale da quando la Ninì non c’è più, mamma comprava i lebkuchen..
Non so come raccontare questi deliziosi biscotti se non li conosci: un impasto di marzapane, nocciole e mandorle morbido all’interno ed un po’ più croccante all’esterno;  con i profumi di cannella, chiodi di garofano, zenzero e cardamomo che si incontrano, si completano con la copertura di cioccolato e la cialda di riso alla base, profumano di Natale profumano di buono. Insomma….devi solo provarli a fare ;-).
Ho aggiunto alla ricetta tradizionale tedesca solo due boccioli di rosa essiccati per uso alimentare e, fra il biscotto ed il cioccolato, ho steso un velo di gelatina di rabarbaro; dovevo assolutamente evitare che mamma, assaggiandoli, mi dicesse :” E no, ma questo non ci va…e no, ma i lebkuchen non si fanno così….e perché non hai messo anche ….?”
Insomma, dovevano essere i  lebkuchen, i biscotti tipici di Natale, che ha sempre mangiato…inutile spiegarle che ne esistono un’infinità di versioni.
Puoi scegliere di lasciare così i biscotti senza alcuna copertura, o ricoprirli di cioccolata o ancora di glassa bianca.
Se non trovi le cialde di riso non disperare…io ho usato, per mancanza di tempo e perché non le ho trovate dove credevo,  le ostie comprate in una farmacia …hai presente le ostie che, inumidite, servono per aiutare a deglutire polveri, compresse e capsule a chi ha problemi di deglutizione? Bene, quelle.

 

Valutazione della ricetta

  • (5 /5)
  • 1 rating

Condividi

Potrebbero interessarti anche ....

Leggi altro:
pasta e broccolo in brodo di arzilla
Pasta e broccolo e brodo di arzilla

In pasta...

La ricetta per fare i fagiolini al latte
Fagiolini al latte – La ricetta di casa

Credo che...

Chiudi